Diritti Umani, diritti civili, giustizia sociale, Pace e disarmo, Società Civile

Tel Aviv, 1° febbraio: ebrei e arabi insieme per la pace

Feb 9 2020

di Pressenza AthensPRESSENZA

Circa un migliaio di persone, ebrei e arabi, hanno marciato insieme il 1° febbraio per protestare con la seguente dichiarazione:  “L’accordo Trump-Netanyahu è una minaccia per il futuro di entrambe le nazioni. Si tratta di un accordo unilaterale che non porterà la pace, la giustizia o la risoluzione dei conflitti, ma diffonderà ancora più violenza. Il piano dà il via libera al governo per annettere la Cisgiordania, cedere ai dettami dei coloni estremisti e negare la cittadinanza a centinaia di migliaia di cittadini arabi israeliani che vivono nel Wadi Ara e nel triangolo.”

Indetta dal movimento popolare “Standing Together”, la manifestazione si è tenuta sabato 1° febbraio in piazza Dizengoff a Tel Aviv. I partecipanti hanno organizzato una “marcia d’emergenza” per chiedere sicurezza per le loro vite, le loro famiglie e i loro figli, oltre a negoziati per porre fine all’occupazione e portare la pace tra i due Stati, Israele e Palestina.

Traduzione dal francese di Sofia Turati

Standing together

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *