Diritti Umani, Società Civile, Tecnologia e Robotica

25 gennaio – 4 anni senza Giulio Regeni

Gen 23 2020

In occasione del quarto anniversario dalla scomparsa di Giulio Regeni sabato 25 gennaio 2020 le nostre attiviste e i nostri attivisti organizzeranno fiaccolate in tutta Italia.

Anche le scuole di ogni ordine e grado si attiveranno con una foto azione.

Alle 19.41 di quel giorno del 2016 il nome di Giulio Regeni si unì a quelli dei tanti egiziani e delle tante egiziane vittime di sparizione forzata e poi di tortura e di omicidio in Egitto.

Sono trascorsi quattro anni da quel 25 gennaio e le autorità egiziane si ostinano ancora a non rendere noti i nomi di chi ha ordinato, di chi ha eseguito, di chi ha coperto e ancora copre il sequestro, la tortura e l’omicidio di Giulio. Sin dall’inizio esse hanno scelto la tattica del depistaggio, della perdita di tempo, delle promesse non mantenute.

Loro interlocutori sono stati quattro, ormai, diversi governi italiani che non hanno saputo o voluto chiedere con la necessaria costanza e fermezza la verità per Giulio.

LE INIZIATIVE NELLE PIAZZE E NELLE SCUOLE con mappa in continuo aggiornamento

Per restare sempre aggiornati, consulta l’EVENTO FACEBOOK

LA NOSTRA CAMPAGNA

In questi quattro anni su centinaia di edifici pubbliciscuoleuniversitàbalconi di abitazioni private è stato affisso lo striscione “Verità per Giulio Regeni“. Quello striscione sarà di nuovo presente in  decine di città italiane sabato 25 gennaio per dire che nessuno si tirerà indietronessuno si fermerà fino a quando la verità non sarà svelata.

LA CAMPAGNA

L’APPELLO

Con più di 120mila firme raccolte, il nostro appello rivolto al presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi è un importante strumento di pressione.

FIRMA ORA

Quello che è accaduto a Giulio Regeni non è un fatto isolato.

In Egitto, l’Agenzia per la sicurezza nazionale (Nsa) si rende responsabile di rapimentitorture e sparizioni forzate nel tentativo di incutere paura agli oppositori e spazzare via il dissenso pacifico. Lo abbiamo denunciato in un drammatico rapporto uscito a luglio 2016, mettendo in luce una scia senza precedenti di sparizioni forzate dai primi mesi del 2015.

Il rapporto, intitolato “Egitto: ‘Tu ufficialmente non esisti’. Sparizioni forzate e torture in nome del contrasto al terrorismo“, rivela una vera e propria tendenza che vede centinaia di studenti, attivisti politici e manifestanti, compresi 14enni, sparire nelle mani dello stato senza lasciare traccia.

Le organizzazioni aderenti

Alle fiaccolate hanno aderito: A buon dirittoADI – Associazione dottorandi ItaliaAITRANTIGONEARCIARTICOLO 21Associazione Diffondiamo Idee di ValoreAssociazione Nazionale Giuristi DemocraticiAssostampa FvgCGILCILD – Coalizione Italiana per le Libertà e i Diritti civiliConversazioni sul futuro (Lecce), Europa Now!Federazione Nazionale Stampa Italiana – FNSIGiulioSiamoNoiNexus Emilia RomagnaPressenzaRete della pace.

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *