Ambiente e Clima

Stanno tremando i Balcani: forte scossa anche in Bosnia, tremano Sarajevo e le regioni adriatiche

Nov 30 2019

di Raffaele LaricchiaInMeteo

Attività sismica molto importante in queste ultime ore sulla penisola balcanica. Dopo la potente scossa di terremoto che ha devastato Durazzo e Thumana, in Albania, tanto da causare numerose vittime e feriti, è stata rilevata un’altra forte scossa, più a nord e precisamente in Bosnia Erzegovina.

Secondo i dati provvisori provenienti dai sismografi dell’INGV e dell’EMSC, il sisma ha raggiunto una magnitudo compresa tra 5.3 e 5.6 sulla scala richter, mentre l’ipocentro è stato individuato a circa 10 km di profondità.
Epicentro del terremoto avvenuto tra Dabrica e Ljubljenica, pochi chilometri a sud-est di Mostar. Il terremoto è stato molto intenso ed è stato percepito per oltre 20 secondi anche nella capitale Sarajevo, distante 82 km dall’epicentro.
Il sisma è stato avvertito anche in Italia, tra Marche, Abruzzo, Molise e Puglia, soprattutto sulle coste adriatiche tra Ancona e Bari. Sisma percepito debolmente specie ai piani alti, per pochi secondi.

Non si hanno notizie di danni o feriti al momento. La situazione resta di massima attenzione: la penisola balcanica sta tremando quest’oggi considerando che sono ora ben cinque le scosse avvenute con magnitudo superiore alla magnitudo 5.0, di cui la più potente in Albania con magnitudo 6.5 questa notte.
L’epicentro della nuova scossa, in Bosnia Erzegovina:


admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *