Guerre e Armamenti, Politica Internazionale

L’aeroporto di Tripoli riconquistato dai fedeli di al Sarraj

Giu 5 2020

di DIRE

Aeroporto di Tripoli

L’aeroporto di Tripoli, sede del Governo di accordo nazionale (Gna) riconosciuto dalla comunità internazionale, è tornato sotto il controllo delle forze fedeli al primo ministro Fayez al Sarraj: lo hanno riferito, a partire dalla serata di mercoledì, fonti concordanti.
   

Le unita’ tripoline hanno ripreso lo scalo dopo una giornata di scontri a fuoco con gli uomini del generale Khalifa Haftar, che si trovavano asserragliati all’interno della struttura in una fase di ritirata.
   

Secondo il quotidiano The Lybia Observer, la presa dell’aeroporto e’ solo l’ultima di una serie di vittorie delle truppe delle forze di Tripoli, che nelle ultime settimane stanno respingendo l’assedio degli uomini di Haftar e riprendendo il controllo di distretti a sud-est della capitale.
   

Alcuni analisti hanno sottolineato l’importanza della vittoria del governo: l’aeroporto e’ fuori uso da mesi ma mantiene comunque valore strategico.
L’avanzata delle truppe di Sarraj arriva in una fase di ripresa di incontri diplomatici internazionali da parte dei leader delle due fazioni che si contendono il controllo della Libia dal 2014: dirigenti del Gna si sono recati in Russia, Paese considerato sostenitore del generale Haftar. Quest’ultimo e’ invece volato negli ultimi giorni in Egitto.

Leggi anche 👇


admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *