Diritti Umani, diritti civili, giustizia sociale, Società Civile

25 novembre 2020, la voce delle donne vittime di violenza sui taxi di 12 città

Nov 24 2020

di Redazione

Il 25 novembre è la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Chi sono le donne che si rivolgono ai centri antiviolenza? #marianneviaggiaintaxi racconta le loro storie


#marianneviaggiaintaxi porta a bordo delle vetture aderenti all’associazione Tutti taxi per amore – OdV la voce delle donne che sono passate negli anni attraverso il centro antiviolenza “Marie Anne Erize” durante gli anni di permanenza Tor Bella Monaca. Sarà possibile ascoltare un montaggio radiofonico di 15 minuti contenente oltre alle testimonianze di donne vittime di violenza “Il Femminicida” e “Regina” interpretate dall’attore teatrale EmilioEmyliù Spataro.

L’iniziativa, che si terrà mercoledì 25 novembre in 12 città italiane, è frutto della comunione di intenti tra le due realtà, che collaborano assieme da diversi anni per la sensibilizzazione al fenomeno della violenza di genere. 

Marco Salciccia, presidente di Tutti taxi per amore-OdV, ha descritto così l’evento: “A causa del Covid, non è stato possibile organizzare nulla in presenza, abbiamo così deciso di sperimentare una nuova modalità di approccio al fenomeno, 12 copie del libro di Stefania Catallo, nei taxi di 12 città, dove il 12 simboleggia il numero dei mesi, perché questo giorno sia ricordato ogni giorno dell’anno”.


 All’interno delle vetture aderenti i clienti potranno sfogliare le copie di “Evviva Marie Anne è viva” (2018, Universitalia), il libro di testimonianze scritto dalla presidente del centro antiviolenza, Stefania Catallo. “Spero che questa possa essere un’occasione di riflessione, che possa attivare un impegno concreto, come esempio di cittadinanza attiva.

Portare a bordo dei taxi italiani le voci delle donne vittime di violenze permetterà di ascoltare quello che accade veramente nella vita di chi viene colpito da questo fenomeno. Abbiamo deciso di far parlare le emozioni, senza inutili morbosità, perché queste donne meritano rispetto e non inutili esibizioni”. ha dichiarato Catallo.

Le città coinvolte nell’iniziativa saranno:
ROMA – MILANO – FIRENZE – BOLOGNA – BERGAMO – BRESCIA – PADOVA – MESTRE – BRINDISI – BARI – LIVORNO – LECCE

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *